AC Servizi BLOG
Sezione dedicata ad articoli informativi in ambito di certificazione, sicurezza sul lavoro, web marketing ed altro ancora.

Oggi scriviamo questo articolo con alcuni consigli pratici per creare articoli, testi e contenuti ottimizzati sul proprio sito web con tecniche SEO. Questo tipo di pratica consentirà di migliorare l'indicizzazione del proprio sito sui motori di ricerca e allo stesso tempo sarà utile per soddisfare gli utenti che leggeranno i contenuti proposti.

Contenuti Ottimizzati SEO

Contenuti originali

Il contenuto di un testo SEO dovrebbe essere originale in modo da proporre qualcosa di unico ed interessante ma anche per evitare di essere penalizzati sull'indicizzazione del proprio sito. Google, infatti, è in grado di rilevare automaticamente se il testo di un sito è stato copiato da un'altro, in questi casi potrebbe intervenire penalizzando l'indicizzazione del sito che ha copiato i contenuti.

Parole chiave e coerenza

Le parole inserite all'interno del proprio testo saranno determinanti per il posizionamento sul web della pagina contenente l'articolo. Google cercherà di capire di cosa parla questo articolo per indicizzarlo al meglio e farlo trovare agli utenti che effettuano le ricerche. Sarà quindi necessario inserire all'interno del testo le parole chiave che inquadrano maggiormente l'argomento di cui stiamo parlando in modo che queste abbiano una presenza preponderante, ma senza esagerare!

La parola chiave principale dovrà essere presente nel titolo mentre quelle secondarie potranno essere inserite per esempio nei sottotitoli. In questo modo Google capirà quali sono gli argomenti principali e quali i secondari, se invece il titolo avesse una parola chiave accattivante ma per nulla pertinente rispetto al contenuto dell'articolo si potrebbe portare in confusione il sistema di Google con conseguenze negative per l'indicizzazione.

Tag H1 H2 e posizionamento del testo

E' molto importante utilizzare i TAG "H1 ed H2" che rappresentano rispettivamente titolo e sottotitolo di un paragrafo di testo. Questi codici sono scritti a livello di codice nel seguente modo:

  • <h1>testo del titolo con parola chiave principale</h1>
  • <h2>testo del sottotitolo con parola chiave secondaria</h2>

Questi codici sono importanti proprio perchè consentono a Google di capire quale sia il titolo e quale il sottotitolo, se questi TAG non fossero utilizzati Google non sarebbe in grado di distinguere i titoli ed i sottotitoli dal resto dei contenuti scritti.

E' importante sapere che il TAG H1 deve essere utilizzato una sola volta mente il TAG H2 (per i sottotitoli) può essere tranquillamente utilizzato in diverse occasioni e se si vogliono inserire dei sottotitoli meno importanti sarà sufficiente aumentare il valore del TAG (es. H3, H4, H5, ecc..).

Posizionamento di testo, paragrafi e contenuti

Una cosa molto importante è appunto il posizionamento di questi elementi sulla pagina che li ospita. Secondo degli studi effettuati nel 2007 da Jackob Nielsen è noto che, mediamente, il 70% degli utenti legge soltanto le prime 2-3 righe del primo paragrafo di un testo, i primi 4-5 sottotitoli ed in generale è attratto anche dalle liste con la ovvia tendenza di concentrarsi più sui contenuti disposti sulla parte sinistra della pagina rispetto a quelli disposti sulla destra.

Pertanto dovremmo cercare di concentrare le parole chiave ed i concetti più interessanti ed accattivanti sulle prime 3 righe, nei titoli e sottotitoli e in particolar modo sulla parte sinistra del testo. Sarebbe inutile, infatti, fare un lungo preambolo sulle prime 3-4 righe per poi arrivare al nocciolo dell'argomento soltanto nella parte che mediamente è meno soggetta alla lettura.

Un'altro aspetto importante da considerare è la lunghezza dei paragrafi e la concentrazione del testo, una lunghezza eccessiva dei paragrafi ed un testo privo di interlinea (eccessivamente compatto) dissuadono il lettore, bisogna quindi assicurarsi di suddividere il testo in diversi paragrafi ed impostare sul testo uno spazio di interlinea sufficientemente ampio.

Contenuti utili

I contenuti presenti nel testo da inserire nel proprio sito (testo, video o files) dovrebbero essere utili al lettore che visita la nostra pagina. Teniamo a mente che nei precedenti passaggi siamo stati attenti su diversi accorgimenti necessari per farci raggiungere dall'utente che stava cercando su Google qualcosa di ben preciso sull'argomento descritto nei nostri contenuti.

Sarebbe quindi una buona prassi far trovare al proprio visitatore qualcosa che non sia semplicemente pertinente rispetto a quello che cercava ma che sia anche utile, informativo, possibilmente fruibile (magari da un punto di vista pratico) e gratuito. In questo modo l'utente sarà soddisfatto di ciò che ha trovato e sarà incoraggiato a commentare (se presente la possibilità di commento) condividere l'argomento sui social network o eventualmente ad interagire su altre pagine del nostro sito, magari acquistando un nostro servizio o prodotto.

Conclusioni

Per concludere possiamo dire che tutti i passaggi sopra indicati sono da seguire con buon senso e senza troppa ossessione infatti quando si scrive bene ed in maniera naturale si soddisfa già buona parte dei principi più importanti necessari all'ottenimento di un contenuto adeguato. Per domande, richieste o contributi vi invito ad inserire i vostri commenti qui sotto ai quali cercheremo di rispondere nel più breve tempo possibile.